La scoperta fondamentale dell’etologia: il concetto di imprinting

L’Etologia è una scienza recente che ha come fondatore Konrad Zacharias Lorenz che l’ha definita “ricerca comparata sul comportamento”.

La scoperta fondamentale è stata il meccanismo di fissazione comportamentale denominato “imprinting”. Scoperta che ha aperto la strada a indagini mirate a scoprire il programma genetico, che sottende alle tappe di sviluppo sia del comportamento delle specie animali in genere sia dell’uomo in particolare.

L’apprendimento delle abilità umane fisico-intellettive è predisposto secondo tappe evolutive che richiedono specifici stimoli nel tempo e nello spazio.

La gestione delle proprie risorse e la consapevolezza dell’IO

La deprivazione di tali stimoli, nei tempi geneticamente attesi, induce una ridotta acquisizione di abilità nella gestione delle proprie risorse, che riguardano sia la sfera fisico-intellettiva, sia la sfera affettivo-relazionale.

La complessità funzionale umana produce, nella sua evoluzione, una condizione mentale che si esterna con il termine “IO”.

Tale termine è il frutto della particolarità genetica umana che impianta la consapevolezza corporea (SÉ CORPOREO) che associata ai flussi emotivi e alla funzione di “lettura” di tali fenomeni interiori (INTELLIGENZA) apre l’orizzonte dell’autocoscienza e della responsabilità, personale e sociale, delle proprie scelte (VALORI ESISTENZIALI).

Nella vita sociale umana le regole innate, che caratterizzano anche la vita di altri gruppi animali, vengono contenute dai principi, storicamente evoluti, di rispetto della persona, che inducono un self-control in quanto l’agire violento umano si placa solo con la sottomissione o l’eliminazione fisica di chi si pone come ostacolo alla soddisfazione di un nostro bisogno.

La volontà omicida, confrontandola con gli schemi aggressivi, meno determinati, presenti negli altri gruppi animali, sembra essere l’altra faccia della medaglia della raggiunta consapevolezza dell’IO.

La gestione delle proprie emozioni diventa l’arte fondamentale da sviluppare per rendere più vantaggiosa l’esperienza quotidiana.

L’indagine etologica personale permette di gestire le pressioni emotive che disturbano il sereno approdo a una qualità di vita soddisfacente.