ACQUISTA ORA

Paradiso e Inferno

Autore: Jón Kalman Stefánsson
Editore: Iperborea
Pagine: 256
Prezzo di copertina: 17,00 euro
ISBN: 9788870911909

Un romanzo intimo e poetico, dove le parole sono fautrici di eventi e protagoniste assolute, le parole che incantano, le parole che salvano e che rapiscono, le parole che narrano la storia e guidano le scelte.

Stefánsson scrive un romanzo filosofico, metafisico, a tratti iniziatico, delineando personaggi profondi e sfaccettati, anche quando appena abbozzati, lasciando presagire come ognuno abbia una storia propria.

Una lettura diversa, profonda, umana e decisamente consigliata. Una storia di amicizia e di perdita, ambientata nella fredda Islanda, lontano dal vortice della modernità, dove il clima è tanto rigido da rendere glaciale anche il cuore degli uomini. Non quello di Bárour, pescatore di merluzzo dall’animo poetico e nemmeno quello del suo amico e compagno di pesca, non importa il nome, per il lettore sarà sempre e solo il Ragazzo. Due animi legati da una profonda amicizia, pescatori per necessità ma unici e diversi da tutti gli altri, che hanno scelto di non irrigidire le proprie anime, amanti del bello e della letteratura, delle parole sopra ogni altra cosa.

Parole che possono rappresentare la salvezza, là dove, spesso, tutto è ghiaccio, parole necessarie per sopravvivere e che eppure possono essere fatali e sarà proprio prima di imbarcarsi che, attardandosi a rileggere ancora una volta un verso del Paradiso perduto, che Bárour dimenticherà la cerata.

Un gesto, un attimo, eppure quella dimenticanza può costare la vita, la natura non fa sconti, differenze, non ha pietà, neanche per gli animi sensibili.