Ci sono bambini a zig-zag - David Grossman

Ci sono Bambini a zig-zag

Autore: David Grossman
Editore: Mondadori
Pagine: 336
Prezzo di copertina: 13,50 euro
ISBN: 9788804686194

Grossman si discosta, in questo titolo, dal suo stile di scrittura, scrivendo anche per ragazzi, anche se il testo scaturito dalla sua penna si rivela fin dalle prime pagine un testo meraviglioso anche per gli adulti.

Con un linguaggio onirico dai toni fiabeschi, l’autore ci spinge a riflettere sul ruolo e sulla responsabilità di chi deve educare, sulla paura di sbagliare ma anche sulla necessità di non mentire ai bambini. Perché il passato, anche quando ci ha fatto del male, fa sempre parte della nostra vita ed è inutile fuggire o nascondersi.

Un libro raro sul senso della responsabilità e sull’importanza delle proprie radici, ovunque e qualunque esse siano. Amnon Feierberg, detto Nono, ha 13 anni e vive con suo Padre che è un noto poliziotto e con la compagna di lui, Gabi. Per il suo bar-mitzvah gli organizzeranno una sorpresa, dovrà intraprendere un viaggio in treno e individuare una persona che sappia rispondergli alla domanda “io chi sono”.

Nono rimarrà, così, attratto da un vecchio in abito bianco nel suo stesso scompartimento, che sembra saper rispondere alla sua domanda.

Inizierà una vera avventura al fianco di Felix Glick (ladro di fama internazionale), durante la quale fuggirà da un treno, scapperà dalla polizia, conoscerà la nota attrice Lola Ciperola e tante altre cose che a lui sembreranno fantastiche. Capirà solo poi che, in realtà, quello è un viaggio nel passato alla scoperta di chi fosse la madre Zohara e del perché il padre non ne parlasse mai.