Quasi Grazia - di Marcello Fois - romano su Grazia Deledda

Quasi Grazia

Autore: Marcello Fois
Editore: Einaudi
Pagine: 127
Prezzo di copertina: 13,00 euro
ISBN: 9788806233945

Un romanzo dialogico, in forma di teatro, di Marcello Fois che rende omaggio alla sua concittadina più illustre, per raccontare la donna prima ancora che la scrittrice.

Non si può raccontare Grazia Deledda a prescindere dalla sua opera così intimamente legata a lei e alla sua terra. E così nelle parole dei protagonisti non mancheranno i riferimenti ai suoi romanzi.

Fois racconta con grande intensità l’autrice, lo fa affidandosi alle parole della stessa, del marito Palmiro, l’amore della vita, ai dialoghi con la madre, figura riuscitissima, presenza reale, onirica, simbolica, a rappresentare la controparte di Grazia, le radici necessarie per spiccare il volo verso l’olimpo della scrittura, verso il successo.

Un libro per riscoprire un’eccellenza italiana la cui grandezza è, ahimè, ancora troppo poco riconosciuta lontano dalla Sardegna, riscoprire una grande scrittrice che ha mostrato, con la sua ambizione, al mondo e all’Italia, che una donna poteva anche aspirare a seguire i propri talenti e non solo a cucirsi il corredo.

Tre istantanee, lontane nel tempo tra loro, eppure centrali nel percorso di vita della prima italiana insignita del Premio Nobel, l’unica, a oggi, per la letteratura.

Il lettore conoscerà Grazia Deledda ventinovenne nel giorno dell’addio da Nuoro, quella sua terra dove non tornerà più ma che consegnerà al mondo con il suo verismo lirico. E dopo essere stato nella stanza d’albergo della scrittrice, aver appreso le sue ansie e riflessioni nel giorno in cui il mondo la celebrò con il premio più importante di tutti, il lettore si ritroverà catapultato, un decennio dopo, a Roma, dove un medico gentile le comunicherà senza troppi giri di parole, come da lei richiesto, l’infausta diagnosi che la porterà via pochi mesi dopo.